touchdrive

Il CAM da pannello operatore touch che semplifica l’utilizzo delle macchine a pantografo (laser, water jet, ossitaglio, plasma)

touch-metal1

Touch Drive nasce dal know-how maturato in trent’anni di lavorazioni basate su controlli numerici per rendere “facile” l’utilizzo delle macchine automatiche.

L’esperienza di utilizzo è totalmente nuova e diversa dall’approccio classico di un CAM tradizionale.

Il colloquio in tempo reale con la macchina permette la programmazione delle lavorazioni a partire dallo stato attuale del pezzo in macchina.

L’utilizzo di strumenti di ripresa come fotocamere offre un feedback immediato degli effetti della programmazione in corso, anticipando eventuali problemi.

L’estrema semplicità di utilizzo è data da una serie di algoritmi che determinano in automatico le migliori condizione per eseguire le lavorazioni.

Non è mai necessario inserire troppi parametri per eseguire una lavorazione, a meno che non sia l’operatore stesso a voler dettagliare il tutto.

Il software è stato sviluppato tenendo conto dei livelli di preparazione degli operatori macchina di tutti i mercati del mondo per rendere accessibile a chiunque l’utilizzo di tecnologie che altrimenti richiederebbero personale altamente specializzato.

La semplicità e l’immediatezza di utilizzo unite alla presenza costante di help a video permettono di abbattere in modo drammatico tempi e costi di installazione e training.

Anche le operazioni di preparazione al lavoro (setup) della macchina sono immediate grazie all’uso di funzioni di calibrazione automatica.

Caratteristiche / Lavorazioni

touch-metal2

Touch Drive può essere installato su pannelli operatore “touch” di qualsiasi pantografo (laser, plasma, water jet, ossitaglio) presente sul mercato, a partire da semplici macchine 3 assi fino a veri e propri centri di lavoro 5 assi dotati di sistemi di ripresa.

Il software può generare pezzi in sagoma grazie alla libreria di figure parametriche fornita con l’installazione o importando disegni esistenti in formato TAG, DWG e DXF.

I pezzi possono essere posizionati manualmente per trascinamento su monitor touch o automaticamente tramite diverse strategie di nesting, ottimizzate in funzione delle caratteristiche della macchina e del sistema di taglio. Il sistema di controllo delle collisione impedisce la sovrapposizione dei pezzi e garantisce uno schema di taglio sempre corretto.

Le tabelle tecnologiche possono essere configurate specificando per ogni tipologia di materiale/spessore, la velocità e quindi la qualità di taglio che si vuole ottenere. E’ inoltre possibile utilizzare strategie di lead-in/lead-out diverse.

Scopri di più su touchdrive.it

Richiedi informazioni

Accetto l'informativa sulla privacy

Leggi l'informativa sulla privacy